E finalmente, dopo articoli su articoli in cui lo nominavo, dopo post di facebook in cui lo consigliavo (leggesi: volevo costringere tutte voi a provarlo), dopo la mia leggera ossessione a riguardo...finalmente ecco l'articolo dedicato alla tecnica del Double Cleansing.
Non mi dilungherò molto - spero- e cercherò di convertire anche voi...




Chiamare questo "metodo" di pulizia "tecnica" le dà un non so che di misterioso, ma alla fine Double Cleansing significa semplicemente "pulizia in due fasi". La prima fase è caratterizzata dall'utilizzo di uno struccante oleoso ( oil cleansers, cleaning balms, cleansing sherbets, e così via..), mentre nella seconda fase si utilizza un sapone, quasi sempre molto schiumoso, per rimuovere gli eccessi di olio e le ultime impurità dal viso. e' una tecnica ottima per liberare completamente il viso dalle impurità, dal trucco e dallo sporco che si deposita sulla pelle stando fuori all'aria aperta. Inoltre gli struccanti a base d'olio sono gli unici che possono eliminare completamente i filtri di protezione solare, che sono davvero difficili da struccare via.

Perchè utilizzare olio e sapone allo stesso tempo? Cos'ha in più il double cleansing rispetto di più efficace di un classico latte detergente? Bhè, l'olio pulisce più in profondità ed avendo una composizione molto corposa, aiuta a far risalire in superficie le componenti che hanno una struttura chimica più leggera. E' inoltre molto più efficace e delicato nella rimozione del sebo e delle impurità rispetto ad altri struccanti che magari sono a base di alcol o, essendo molto delicati, devono essere usati più e più volte per ottenere l'effetto desiderato.
Qui in Italia non è comune utilizzare oli struccanti, e al limite vengono utilizzati da chi ama i cosmetici eco-bio e magari usa l'olio di cocco; invece in Corea gli struccanti oleosi sono molto famosi, e occupano una vasta fetta del mercato della skincare. Ormai ci sono pochissimi prodotti etichettati come "latte detergente" e si preferiscono gli struccanti bifasici o specifici per occhi e labbra. Un'altro tipo di prodotto che va molto, sulla scia dell'acqua micellare Bioderma, sono le cleansing waters...ma non vengono utilizzate per la routine struccante in senso stretto.

Le due fasi del Double Cleansing


La prima fase: utilizzare uno struccante oleoso.

Per struccante oleoso non si intende uno struccante che sia per forza liquido, ma uno struccante a base oleosa. Ci sono quelli già liquidi, ma ci sono anche quelli in forma solida che, a contatto col calore della pelle, diventano olio. In caso voi scegliate uno struccante liquido, basterà utilizzare due o tre pompette di prodotto sulle mani e poi spalmarlo sul viso con un massaggio vigoroso. Non preoccupatevi, questi oli tendono a non colare, e in ogni caso se lo si massaggia in fretta si mescolerà con trucco e sporco vario cambiando la sua consistenza in una mistura non scivolosa. Per quanto riguarda gli oli in forma solida, non abbondare è sempre la scelta migliore, soprattutto se si utilizza il prodotto per la prima volta e dovete capire come regolarvi. Il procedimento è lo stesso, solo che in questo caso potete applicare la quantità di prodotto che volete direttamente sul viso; massaggiando, la consistenza si tramuterà da solida a liquida. Non è pericoloso usare un olio se avete la pelle grassa, perchè usare olio non significa "aggiungere sebo" alla vostra pelle, significa solo pulire in maniera più delicata. Una cosa importante che va a favore degli struccanti oleosi è che possono essere utilizzati sugli occhi e struccano prodotti waterproof e longlasting; ovviamente dovrete massaggiare delicatamente per qualche minuto la zona perioculare, ma vedrete che il trucco si sarà dissolto completamente alla fine del processo. Una volta che il viso è ormai una mistura di trucco e olio, bisogna bagnare la pelle con l'acqua e massaggiare fino ad ottenere una leggera schiuma dalla consistenza cremosa. Questa schiuma viene da un processo detto "emulsionificazione", che avviene quando olio e acqua si mescolano; se non vedete questa schiumetta cremosa, allora non state facendo le cose nel modo giusto! Una volta riempiti di questa mistura, aprite l'acqua calda o tiepida e sciacquatela via, anche grossolanamente.

Ho scelto di consigliare due oli liquidi, quello Innisfree e quello Klairs, e due cleansing balm, i cleansers Banila Co e quello Sum:37, tutti e quattro molto famosi. Il prezzo si basa sulla media dei prezzi trovati online (Testerkorea, Amazon.com, W2Beauty e Wishtrend.)

La seconda fase: utilizzare un sapone (preferibilmente liquido)

La seconda fase di questa tecnica è la cosa più facile del mondo; bisogna lavarsi con un sapone. Io vi consiglio di utilizzarlo liquido, perchè è molto più comodo creare una bella schiuma e lavorarlo nei punti in cui sentite qualche rimanenza dell'olio, ma ognuno ha le sue preferenze. Non consiglio un sapone in mousse, perchè troppo delicato. Ovviamente una volta sciacquato il tutto potete pulire ulteriormente il viso con acqua micellare (io lo faccio lungo l'attaccatura dei capelli, per essere sicura di eliminare ogni minimo residuo), oppure passare al toner e alla vostra skincare.


Certo, così come utilizzare millemila prodotti di skincare, usarne due per struccarsi può essere dispendioso...Ma lo è altrettanto sprecare tanto prodotto per una pulizia meno efficace. Inoltre, ci sono davvero molti struccanti sul mercato, per tutte le età e le tasche. Io vi suggerisco di non cercare struccanti che siano particolarissimi o facciano strane promesse, perchè è comunque un prodotto che resta sul vostro viso in un tempo limitato. Vi consiglio però di cercare alcune determinate caratteristiche per capire se sono efficaci o no.
Nel caso degli struccanti a base oleosa devono essere scivolosi sì, ma non devono assolutamente colare dal viso; una volta emulsionati, devono formare la schiumina sporca che dimostra che state eliminando lo stesso olio dalla pelle. I balm o gli sherbet invece non devono sciogliersi immediatamente fra le vostre mani, devono essere soggetti ai cambi di temperatura (solo così capirete che si possono liquefarre facilmente) e non devono lasciare enormi residui oleosi sul viso. Idem per loro, devono emulsionarsi bene con l'acqua.

Anche per quanto riguarda i saponi ho scelto di inserire tutte alternative famose, tranne il lioele che è stato inserito perchè è fantastico. Se avete pelle oleosa, consiglio il Baking Powder, per pelle normale quello Innisfree, mentre per pelli miste quello Skinfood. Per le pelli disidratate posso solo consigliare il sapone Lioele, che è magnifico...nonostante il prezzo!

Se volete sapere cosa sto usando io per la mia Double Cleansing Routine:
- Klairs Gentle Black Deep Cleansing Oil
- Lioele C.A.D. Cell Foaming Cleanser


Song of the day [ The Cult - Rain ]